La telefonata alla mamma.

Ho appena messo giù il telefono con mia mamma e non posso pensare ad una conversazione più rassicurante. Noi ci sentiamo tutti i giorni, in più c’è il messaggino del buongiorno e della buona notte…

Ci stavo pensando perche’ oltre all’affetto naturale che ci lega, c’e’ un aspetto di questo appuntamento fisso a cui ho iniziato a pensare solo di recente.

Non e’ una cosa che faccio perché devo, ma perché è un appuntamento essenziale: un porto sicuro, un rito che mi tiene a contatto con la vita.

Alcune volte ci ripetiamo le stesse cose: “come va?” “Hai dormito bene questa notte? Non ti sento ancora tanto sveglia”, oppure: “oggi vai a Milano o rimani a Torino a lavorare da casa?”

Sono tutte parole semplici, frasi molto rassicuranti, talmente rassicuranti da non poterne fare a meno per il ritmo della mia giornata.

Ogni volta che metto giù il telefono sono sereno, perché so che lei c’è, che mi pensa, che si preoccupa per me, e che per qualsiasi cosa di cui io abbia bisogno lei ci sarà, sempre.

La mia Mamma: lei è la mia vita.

Dopo che ci siamo sentiti io percepisco ancora il suo amore. Lei mi capisce, anche se non parlo. Sa cosa sto per dirle prima che io proferisca verbo. Le vibrazioni del suo amore si propagano in tutta la mia vita.

Quella conversazione rappresenta l’aria che respiro, il sole che sorge e tramonta, lo sciabordio delle acque quando ci si siede in riva al mare, le nuvole che ballano felici nel cielo. I nostri cuori che battono con costanza, resilienza e generosità.

Ed ogni volta che la chiamo io vedo il suo sorriso, sento dalla sua voce che è felice perché sa che io sono lì per lei, fiera che suo figlio si sia ricordato di lei.

Questo per me e’ il rituale di ogni giorno, e come ogni rituale e’ rassicurazione, ritmo, contenimento, preparazione alla giornata che mi attende.

Ecco io credo che ciascuno di noi dovrebbe avere qualcosa di simile nella propria vita: un rito importante, che sia sentire una persona a cui si vuole bene, o curare un animale, far crescere una pianta… qualcosa che ci metta in contatto con il senso della vita e del suo fluire, cosi’ miracoloso e potente da farci sentire che siamo pura bellezza.

Pubblicato da Maurizio Bramezza

Blogger & Happiness Coach

4 pensieri riguardo “La telefonata alla mamma.

  1. Ogni giorno dopo aver accompagnato Anna elisa a scuola passo dai miei, 3 minuti non di più, per dire buongiorno e assicurarmi che sia tutto a posto. Oggi avevo le mani freddissime me le ha prese tra le sue per scaldare come faceva quando ero piccola.. Eppure ora è lei quella che ha il viso da bimba innocente, indifesa. Ma capace di dare un amore infinito

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: