La bellezza del burger.

Avete presente quando andate in un ristorante e tutto fila liscio? Prenotazione facile, menu chiaro, servizio ineccepibile, cibo sopra ogni aspettativa , servizio perfetto, prezzo accessibile e pagamento comodo?

Avete presente quando un cibo che è notoriamente conosciuto come junk food (cibo spazzatura) si rivela una sorpresa straordinariamente sana, gustosa ed anche innovativa?

Burger vegano Top!

Ed avete ancora presente quando si incontrano delle persone che stupiscono per la loro umilta’, gentilezza, attenzione e incredibile disponibilita’? 

Ecco, tutto questo è Van Ver Burger: un progetto nato da due chef (e che chef!) torinesi che si sono inventati un camioncino (van) che gira per le piazze e i punti di incontro della nostra bella Augusta Taurinorum creando cibo, bellezza, cultura e sapore autentico. 

La sera offrono anche la consegna a domicilio – vi sembrerà strano ma sono molto puntuali – e noi lo abbiamo provato a cena. 

La bellezza in tutto questo? Innanzi tutto la delicatezza e la bonta’ del cibo, poi la determinazione dei due chef e la riprova del fatto che se credi in un progetto e ti sbatti prima o poi ce la fai; e ancora la creatività e la piacevolezza dell’ immagine grafica e coordinata.

Dimenticavo: Van Ver Burger offre prodotti vegani, e mentre gli amanti della carne non ne sentiranno la mancanza, per vegetariani e vegani e’ un’occasione da gustare come se ne trovano poche.

Se desiderate gustare le loro bontà li potete contattare su Instagram:Van Ver Burgher , e mi raccomando non lasciate passare troppo tempo perché l’arte e la bellezza non aspettano!

Adoro il logo!
ecco l’audio dell’articolo 🙂

Pubblicato da Maurizio Bramezza

Blogger & Happiness Coach

6 pensieri riguardo “La bellezza del burger.

  1. Premetto: mai amato il fast-food tradizionale, nemmeno da ragazza e sì che son dell’ epoca dei Paninari. Fatta la premessa, ammetto che ho cambiato idea con una catena che fa hamburger di fassona, chi è di Torino sa a quale mi riferisco. Premetto anche che son seriamente a dieta quindi, fassona o no, l’ hamburger non è indicato ma alla mia testa mancava l’idea del pasto made USA. Questa è stata la soluzione ideale: esteticamente appagante, dal profumo intenso ma delicato ma soprattutto buonissimo. Maury, la mia linea ringrazia 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: