Messaggi vocali? Upperlacarità.

Io vorrei sapere chi ha inventato i messaggi vocali.

Allora, partiamo da un assunto moooolto semplice: a cosa serve un telefono? A telefonare. Le funzionalità aggiuntive degli smartphone oggi permettono di inviare messaggi scritti, foto e video e fin qui ci siamo e condivido, ma il messaggio vocale proprio non lo sopporto. Ed ora vi spiego il perché:

  • Sei di corsa? Non puoi editare un messaggio? Allora rilassati, finisci ciò che devi fare e poi rispondi al mio messaggio. Ricordati che quando non esisteva il cellulare non è mai morto nessuno se il tuo dispaccio giungeva al destinatario mezz’ora dopo.
  • Sei ancora di corsa e ti devi mettere d’accordo per un appuntamento? Te-le-fo-na! Circa una settimana fa ho assistito ad una scena kafkiana: due persone che si dovevano incontrare di li a poco ed invece di telefonarsi si spedivano vocali e non si capivano….follia.
  • Hai voglia di fare sentire la tua voce perché pensi sia bella? A maggior ragione telefona.
  • Vuoi essere posh e girare con il cellulare tra le mani come una sedicenne registrando messaggi? Innanzi tutto ricordati che ne hai trenta, quaranta o cinquanta suonati, hai pure qualche ruga e comportandoti così non esalti la tua eleganza. Ah se per questo nemmeno una ragazzina la sottolinea….
  • Sei in auto e non puoi scrivere? Prova a pronunciare: “Hey Siri, chiama Davide!”, ti garantisco che lei sarà ben lieta di farlo. Tra l’altro i messaggi di whatsapp si possono anche dettare, lo sapevate vero?

E poi diciamocela tutta: la maggior parte delle persone non possiede il dono della sintesi e tantomeno ha la voce di Mina, quindi io non vedo perché devo essere obbligato ad ascoltare i loro folli deliri. Già perché nel frattempo magari mandano anche una mail oppure asciugano il moccolo della figlia o ancora parlano con un cliente. Inoltre quando ricevi un messaggio vocale e lo fai partire perché pensi che sia veramente fondamentale ascoltarlo, solitamente sei nel bel mezzo di una riunione o una cena, ti si alza il volume e dall’altra parte senti un gracidare di rane, squillare di telefoni, infanti urlanti o ancora un Moolinex rotante e poi la tua amica che dice “ehm…..senti, allora………(sta per dire qualcosa poi silenzio)…………..senti, cioè per stasera pensavo che …… (silenzio)………. Greta stai ferma! Oddio c’è una zanzara che mi ha punto…… Oddio! mi verrà un bugnone…….” e via di seguito. E tu rimani basito cercando di capire se la tua (ormai ex) amica stia incidendo la nuova versione di Ulisse seguendo il suo stream of consciusness oppure sia tutto vero e quindi abbia completamente perso la sua dignità.

In sintesi: il messaggio vocale è brutto, brutto ed ancora brutto, ruba del tempo alla vittima che lo riceve, non lo fa guadagnare a chi lo invia e normalmente la voce di chi lo incide non è per nulla “secsi”.

Davide mi disse: “Scriverò sul mio stato di whatsapp che non ascolto i messaggi vocali” , io ribattei “Scusa ma poche persone leggono gli status” e lui rispose: “Non è più un problema mio”.

Ora ditemi come potrei non amarlo 🙂 e soprattutto questa è bellezza.

+ sorrisi e – vocali 😂

Pubblicato da Maurizio Bramezza

Blogger & Happiness Coach

9 pensieri riguardo “Messaggi vocali? Upperlacarità.

  1. 🤣🤣🤣
    Caro Mauri, io che di “ secsi” non ho proprio nulla ahimè…
    non ho mai inviato un messaggio vocale e neanche ascoltato.
    Ebbene sì, secsi zero, antipatica a molti…
    Tu e Davide avere pienamente ragione ed io mi aggrego al vostro pensiero.
    Buona domenica a voi 🥰😘

    "Mi piace"

      1. D’accordissimo su quanto siano fastidiosi (molesti, diciamolo pure) i messaggi vocali! Ammetto però una eccezione: io e mia nipote di sei anni ci mandiamo spesso messaggi vocali tramite il telefono di mia sorella perché lei non sa ancora né leggere né scrivere…forse è per questo che esistono! per gli analfabeti! 😉

        "Mi piace"

  2. 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣
    e che dire di chi esordisce con “scusate il vocale” , anche nelle chat di gruppo ?!?!??
    ineleganti, inopportuni e inconcludenti: giri di parole inutili quando soggetto predicato e complemento sarebbero più che sufficienti in un messaggio scritto per comunicare efficacemente

    "Mi piace"

  3. Pingback: Foto e status.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: