La Houselini

o altrimenti detta Casalini è …. praticamente la sorella che non ho mai avuto.

Ecco appunto, ho avuto la fortuna di essere figlio unico e poi a circa 25 anni mi ritrovo lei, che di umano ha ben poco.

Con la Casalini ho fatto di tutto, tranne che all’ammore, uno perché al massimo potrei farci la manicure (infatti a New York era uno dei nostri passatempi preferiti) e due perchè siamo talmente bestie che l’amore presuppone un sentimento che noi due messi insieme non siamo in grado di ricreare.

Lei ha fatto il liceo linguistico ma a Formentera è riuscita ad ascoltare per circa mezz’ora due tedeschi (è più curiosa di una scimmia) fingere di comprendere ed alla fine dirmi: “uhm parlano un americano così stretto che faccio fatica a capirli”.

Abbiamo fatto almeno una ventina di viaggi insieme e dormendo nello stesso letto mi sono dovuto sopportare lei e tutti i suoi fazzoletti di carta che al mattino ritrovavo ovunque ( si è fatta rifare il naso – con i soldi del master – dunque non le funziona più bene ).

E poi c’è ancora la volta quando in partenza per Roma un signore osservando la mia meravigliosa giacca grigia con revers in raso viola le chiese: “E’ il suo fidanzato?” Risposta: “Secondo lei?” Replica del tipo: “Ce ne sono tanti in giro?” E la Casalini con un aplomb impeccabile “Siamo circondati”, oppure quando a Petra decidemmo di prendere due cavalli per scalare la montagna verso il tempio, peccato che a lei diedero un ciuco talmente sfigato che non andava avanti e ad ogni gradino vedevo il suo sguardo pregno di angoscia: meraviglioso!

La Casalini dove la metti sta, se le dai da mangiare non si lamenta, se la porti in giro sta brava e poi ti telefona sempre, ogni mattina ti ripete rigorosamente le stesse cose (per la verità anche io) senza cambiare mezza parola o mezzo intercalare.

Come afferma giustamente Fra (la nostra amica di Ebbboli che la Casalini ha immediatamente incluso dopo circa due minuti che aveva messo piede in territorio sabaudo) la manderesti a quel paese un giorno si e l’altro pure, poi quando arrivi al limite lei riesce a trovare quel suggerimento o frase intelligente o azione che ti sconvolge e si salva fino alla settimana successiva.

Noi ci ripetiamo sempre le stesse cose, talune volte ci siamo sopportati a fatica ma guai a chi me la tocca (ci hanno già provato) che divento una iena perché lei è la mia sorella del cuore cui voglio un bene unico.

E questa è tanta bellezza.

p.s. 1: Tranquilli è già fidanzata altrimenti col cavolo che scrivevo un articolo simile.

p.s.2: La scorsa settimana mi ha chiesto: “ma scusa scrivi articoli su tutti e non su di me?” La mia risposta: “Casalini, rileggi il nome del mio blog e datti una risposta”

p.s.3: Pensate che dopo questo mi mandi a quel paese? Allora non la conoscete bene, anzi mi toccherà lasciarle il mio orologio in eredità (si, lei spera che io schiatti prima di lei per ottenerlo, figuratevi che mi ha praticamente obbligato a fare il testamento per non rischiare di perdere il Rolex).

Ecco l’articolo letto da me 🙂

Pubblicato da Maurizio Bramezza

Blogger & Happiness Coach

4 pensieri riguardo “La Houselini

  1. Grande Mauri! Considerato che la Casalini è semplicemente indescrivibile ti faccio i miei complimenti per essere riuscito a rendere l’idea 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: